24/05/10

Claude Monet a Bordighera

... salgo, poi ridiscendo e poi ancora risalgo; come riposo, fra uno studio e l'altro, esploro ogni sentiero, sempre alla ricerca del nuovo; e così giunge la sera e ne ho abbastannza...

... Faccio una gran fatica, poichè non riesco ancora a cogliere il tono del paese; a volte sono spaventato dai colori che devo usare.

...forse farò gridare un po' i nemici del blu e del rosa, per via di questo splendore, di questa luce fantastica che mi applico a rendere; e quelli che non hanno visto questo paese o che l'hanno visto male, grideranno, son sicuro, all'inverosimiglianza, sebbene io sia molto al di sotto del tono: tutto è colore cangiante e fiammeggiante, è ammirevole, e ogni giorno la campagna è più bella e io sono incantato del paese.

Finalmente sento bene il paese, oso mettere i toni terra e rosa e blu: è magia, è delizioso, e spero che vi piacerà.

Dovete credere, una volta per tutte, che voi e i miei figli siete tutta la mia vita, e che lavorando non faccio che pensare a voi: questo è così vero che ogni cosa che faccio, che scelgo, mi dico che occorre riprodurla al meglio affinchè possiate vedere dove sono stato e com'è qui.

dalle Lettere di Monet ad Alice Hoschedé (1884)

Vivere con intensità ogni giorno. Ricercare i colori con cui disegnare quello che sentiamo o vediamo, tentare di raccontarlo o comunicarlo a chi ci è caro non è quello che si tenta di fare ogni giorno anche se non siamo né pittori né artisti? Riuscirci o meno, questo è un altro problema, come avere o meno la tenacia di continuare a provarci.

15 commenti:

  1. Hai perfettamente ragione, è giustissimo quello che hai scritto. Riuscire a comunicare o meno, sono di sicuro meno importanti che non il desiderare ed il provare a farlo, perchè sono sicura, che chi più o chi meno, possa trasferire parte delle proprio emozioni agli altri , basta volerlo!

    Un caro saluto
    Cri

    RispondiElimina
  2. A parte queste due opere di Monet , come tante altre sue e del periodo impressionista , che trovo emozionanti per troppa bellezza , davvero vibranti e vive , di una vita debordante ... qualcosa di incommensurabilmente insuperabile.... ( io adoro l'impressinismo ma sopra tutto per pe c'è l'espressionismo...) certo che come pittori della nostra storia e come pittori dei legami fra noi e gli altri ... come pittori di fili e sentimenti siamo davvero ogni giorno alla ricerca del colore giusto...che si sposi o che contrasti per dare rilevanza o spegnere i nostri momenti... ti abbraccio ...

    RispondiElimina
  3. Bellissimo questo post.
    La vita va vissuta quotidianamente, con tutte le sue sfumature.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. E' emozionante cogliere nelle parole, nei gesti, nell'espressione artistica altrui sfumature che ci appartengono o altre, diverse, che ci stupiscono, ci sorprendono piacevolmente. Provo spesso questa sensazione leggendoti!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  5. alcuni pittori hanno lasciato magie edincantesimi nei loro dipinti.
    cìè qualcosa che sfugge all'analisi recnica, che non si riesce a spiegare, eppure sìè, è vibrazione pura...
    chi conosce il linguaggio dei colori, dei pigmenti e delle loro caratteristiche di assorbimento luce, dipinge con il respiro dell'anima. e tutto quello che viene tracciato ridivente vivo...

    RispondiElimina
  6. mi scuso dei refusi, ho gli occhi particolarmente affaticati, stasera.

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutti per aver condiviso con me le parole e la pittura di un grande come Monet, che era anche molto umano nelle cose che diceva.
    Un abbraccio
    Giulia

    RispondiElimina
  8. Un impegno che possiamo e dobbiamo fare nostro, con gli strumenti che abbiamo a disposizione ogni giorno. Un bellissmo posto, cara Giulia! Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  9. incantevole Monet...nella sua splendida umanità ricca di passione per la vita!

    RispondiElimina
  10. Un artista di una levatura umana non comune.

    RispondiElimina
  11. Splendido. Torno ora dall'aver visto una mostra a Roma sul paesaggio da Corot a Monet, e i quadri di questo artista da me amatissimo e intenso valgono da soli il viaggio.
    p.s. ho cambiato indirizzo, sono su http://serapione.ilbello.com/

    RispondiElimina
  12. Bordighera, dove Monet ha scritto queste righe, è ancora una cittadina bellissima, ordinata e con un entroterra che ancora affascina i visitatori di oggi.

    RispondiElimina
  13. I think, that you are not right. I am assured. Write to me in PM.

    RispondiElimina
  14. I apologise, but you could not paint little bit more in detail.

    RispondiElimina