18/12/10

Bruce Springsteen: "Bisognerebbe essere una presenza positiva"

"Cosa cerchi di offrire alla gente? Cosa vogliono dare i genitori ai figli? Bisognerebbe essere una presenza positiva, che dà fiducia, nelle vite dei figli come in quelle dei vicini di casa. E' con questo che vorrei vedere crescere i miei figli, ed è questo che vorrei fosssereo in grado di dare una volta cresciuti. E puoi fare proprio questo con le canzoni, le immagini e le parole.(...) Facendo del tuo meglio, con più onestà e con meno divismo possibile, condividi una storia comune, e cerchi sia di porre delle domande che di trovare risposte in "concerto" con il tuo pubblico. In concerto. La parola "concerto" - gente che lavora insieme - è questa l'idea. E' questo che ho sempre cercato di fare nel mio lavoro. E sono contento di avere un pubblico affezionato e fedele che mi ha seguito per grande parte del mio percorso. E' una delle grandi fortune della mia vita (....)
Non mi definerei un attivista. Credo di essere - in fondo - un osservatore sensibile, e persino entusiasta, simile al protagonista di L'uomo immaginario di Ralph Ellisn. Non che io sia invisibile! Ma il personaggio di Ellison non si scontra direttamente con il mondo. Vuole veder cambiare il mondo, ma è soprattutto un testimone in mezzo ad una folla di ciechi. E' una grande storia americana - e in un certo senso ne facciamo tutti parte".
"All'inizio, attraverso il rock, cercavamo solo di eccitare le persone, di farle sentire vive. L'anima della musica rock è catartica. (...) E' un modo per combattere la tua stessa indifferenza".

Forse è di questo che avremmo di nuovo bisogno, sentirci parte di un gruppo, di una comunità che desidera un mondo migliore. Per questo dobbiamo scuoterci di dosso l'apatia, la disillusione.
"Elvis Presley, anche se non è partito con un programma politico che voleva relizzare, diceva "Mi scuoto tutto, e voglio scuotere anche voi", e ci riusciva".

E' con questa canzone, Born to Run, che ho conosciuto Bruce Springsteen e non ho mai più smesso di ascoltarlo. Di energia nella sua musica ce n'è davvero molta.

8 commenti:

  1. E c'é pieno anche di verità sociali!

    RispondiElimina
  2. Bellissimi il titolo e il contenuto di questo post. Magari si riuscisse sempre a trasmettere positività ed energia, a sconfiggere la rassegnazione! Però è vero, bisogna provarci continuamente, anche se i tempi che viviamo ci spingono da tutt'altra parte.
    Grazie sempre, Giulia.
    Piera

    RispondiElimina
  3. La nostra società è improntata in senso smaccatamente individualista. Condivido il riferimento alla squadra, al gruppo che, più propriamente, è un invito alla solidarietà. Un caro saluto, Fabio

    RispondiElimina
  4. Non posso aggiungere molto, concordo con il pensiero di quelli che mi hanno preceduto.
    Se si è positivi si vive meglio. Allora perché non dovremmo esserlo?

    RispondiElimina
  5. Mi ha colpito molto la frase "basterebbe essere una presenza positiva". In questo periodo ho proprio capito quanto sia importante la presenza positiva nella crescita dei figli!

    RispondiElimina
  6. Tanti auguroni per un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo, Fabio

    RispondiElimina
  7. Associo inevitabilmente the boss a mio marito perchè è una sua vecchia passione che mi ha trasmesso quando abbiamo cominciato a frequentarci (bei tempi!).
    Certo, è un vulcano Springsteen!

    RispondiElimina