10/12/12

La vera pace

E la pace è prima di tutto l'assenza di guerra, ma è anche più, molto di più, la pace è un modo di vivere [...].
Entrare nello "stato di pace" significa oltrepassare una soglia: una soglia tra la storia, tutta la storia che c'è stata finora, e una nuova storia. Si tratta, dunque, di una vera "rivoluzione" [...]. Non attraversare questa soglia non è possibile. "Essere o non essere", vivere in pace o smettere di vivere è la questione. Poiché è la necessità che obbliga in questo caso la morale. E per nostra vergogna, la pace viene imposta, innanzi tutto, non dalle considerazioni della coscienza morale né dalla ripugnanza del cuore per gli orrori e l'esistenza stessa della guerra, ma dalla certezza che la guerra, porterebbe, e in un ben breve lasso di tempo, la distruzione del mondo che chiamiamo civilizzato, del nostro mondo.

Ma questa situazione non è ancora lo stato di pace, finché è il timore a determinare l'assenza di guerra. È semplicemente uno stato di non guerra. Uno stato ambiguo e pericoloso. Poiché la storia ha dimostrato che i timori più fondati sono stati annullati in un attimo di pazzia. [...] E così, non si avrà uno stato di vera pace fino a che non vi sia una morale vigente e effettiva incamminata verso la pace, fino a che le energie assorbite dalla guerra non vengano incanalate, fino a che l'eroismo non incontri vie nuove, l'eroismo di coloro che basano sulla guerra il compimento della loro vita, fino a che la violenza non sia cancellata dai costumi, fino a che la pace non sia una vocazione, una passione, una fede che ispira e illumina.
Marìa Zambrano

3 commenti:

  1. E come non darle ragione?
    Parole verissime. Chissà se un giorno si avvererranno.
    Grazie Emilia e buona giornata!
    Lara

    RispondiElimina
  2. Tacito: "fanno un deserto e lo chiamano pace". Credo che in questa frase sia riassunto perfettamente il concetto espresso anche nelle parole della Zambrano.
    Complimenti per il blog!

    RispondiElimina
  3. Stupenda, degnissima frase, " la pace è un modo di vivere"!

    RispondiElimina