18/01/16

Non sto pensando a niente di Fernando Pessoa


«Non sto pensando a niente,
e questa cosa centrale, che a sua volta non è niente,
mi è gradita come l’aria notturna,
fresca in confronto all’estate calda del giorno.
Che bello, non sto pensando a niente!
Non pensare a niente
è avere l’anima propria intera.
Non pensare a niente
è vivere intimamente
il flusso e riflusso della vita…
Non sto pensando a niente.
È come se mi fossi appoggiato male.
Un dolore nella schiena o sul fianco,
un sapore amaro nella bocca della mia anima:
perché, in fin dei conti,
non sto pensando a niente,
ma proprio a niente,
a niente…»
Da Una sola moltitudine

Pensare a niente. Svuotare la mente, lasciarsi andare, sentire e null'altro. Far tacere il rumore delle parole e aspettare che qualcosa accada. Liberamente. Serenamente. Senza pilotare, inseguire, forzare.

Attimi sospesi nel nulla. Svuotare per ricominciare. Per un nuovo inizio. 
Un'apertura nel nulla che si oppone al pieno.

1 commento:

  1. Zen...
    E che Pessoa di Zen fosse un esperto praticante lo sospetto da tempo, senza alcun bisogno di averne certezza biografica...

    RispondiElimina