13/02/16

Premi Nobel e gente comune

Studente in Piazza Tienanmen ferma carri armati 1989
Sarebbe lungo l’elenco dei nomi di coloro che avendo dato qualcosa all'umanità hanno ottenuto l’ambito riconoscimento del premio Nobel.
Ma infinitamente più lungo e praticamente impossibile a identificarsi la legione, l’esercito di coloro che lavorano per l’umanità in infiniti modi anche senza rendersene conto e che non aspirano mai ad alcun possibile premio perché non hanno scritto opere, atti e comunicazioni accademiche e mai hanno pensato di « far gemere i torchi » come dice un diffuso luogo comune.

Esiste certamente un esercito di anime pure, immacolate, e questo è l’ostacolo (certo insufficiente) al diffondersi di quello spirito utilitario che in varie gamme si spinge fino alla corruzione, al delitto e ad ogni forma di violenza e di intolleranza.
Da "Prolusione alla consegna del Premio Nobel" di Eugenio Montale, dicembre 1975

1 commento:

  1. bello. E speriamo che le anime pure si moltiplichino e arrivino a mischiarsi in ogni dove. Buona giornata Emilia
    (ho risposto in ritardo al tuo commento da me)

    RispondiElimina