25/02/17

Preferii restare pazzo e vivere con la più lucida coscienza la mia pazzia

Ugo Pagliai
Preferii restare pazzo e vivere con la più lucida coscienza la mia pazzia [...] questo che è per me la caricatura, evidente e volontaria, di quest'altra mascherata, continua, d'ogni minuto, di cui siamo i pagliacci involontari quando senza saperlo ci mascheriamo di ciò che ci par d'essere [...] 
Sono guarito, signori: perché so perfettamente di fare il pazzo, qua; e lo faccio, quieto! ‐ Il guaio è per voi che la vivete agitatamente, senza saperla e senza vederla la vostra pazzia. [...] La mia vita è questa! Non è la vostra! ‐ La vostra, in cui siete invecchiati, io non l'ho vissuta!
Perché trovarsi davanti un pazzo sapete cosa significa? Trovarsi davanti uno che vi scrolla dalle fondamenta tutto quanto avete costruito in voi, attorno a voi, al logica, la logica di tutte le costruzioni! Eh, che volete? Costruiscono senza logica, beati loro, i pazzi! O con una logica che vola come una piuma!
Luigi Pirandello, Enrico IV

Nessun commento:

Posta un commento