04/01/18

Invecchiare

Giornata piovosa e uggiosa. Siamo arrivate alle 10 in montagna in Val d'Aias, ma il viaggio che mi poteva preoccupare è andato bene. Ho guidato tranquilla e quasi non mi sono accorta di essere arrivata. Da ragazza ero una guidatrice provetta, amavo viaggiare in auto e appena partivo respiravo aria di libertà. Poi molte cose sono passate sotto i ponti e dopo un po' di anni mi sono ritrovata più paurosa. Quasi ho smesso di usare la macchina. Da un po' ho deciso di riprendere a guidare e a spostarmi di più
Anche se lo so a volte è una gran fatica.
Invecchiare è anche questo, non arrendersi ma accettare i propri limiti. Ma forse è sempre stato così. È importante non aver paura dei propri limiti, guardare con simpatia la propria fragilità, ma è bello lavorare non tanto per superarli, ma per dargli forma, vitalità, per andare quanto sono superabili, quanto invece convivere e valorizzarli per quello che sono.
Rinunciando all'auto per esempio ho scoperto altri modi per viaggiare e per spostarmi, non potendo spostarmi ho cercato un modo per stare in casa bene.
Una mia amica  ha adesso una maculopatia agli occhi, è una pittrice, ma ha saputo non disperarsi e ha trovato un nuovo modo di dipingere.
È una filosofia di vita la sua che regala gioia e speranza a ogni persona che incontra.

Nessun commento:

Posta un commento